venerdì 24 febbraio 2012

Una scultura di Luise Bourgeois


come un tronco scannato
il mare l’ha sputato sulla riva
da una distanza trepida
i bambini lo guardano sussultare

è il pesce-due-palmi
sulla coda e sul capo ha una mano
da qualche parte ci sarà anche una bocca
un occhio le branchie – non si sa

agonizza sulla sabbia bollente
con una mano si afferra allo spazio
con l’altra stringe forte il tempo
i pugni serrati vibrano insieme

l’uomo col bastone si fa 
largo tra i bambini
colpisce la cosa sul fianco
nel sussulto finale il ventre si apre:

Nessun commento:

Posta un commento