lunedì 7 febbraio 2011

Sott'acqua

Hanno aperto i rubinetti
l'acqua lentamente sta salendo.
S'è deciso risolutamente
per la strategia dell'inondazione
a tutela di ciò che resta
della dignità e del sapore
della vita vera in questo paese.
Troppo arduo conservare questi beni
in superficie esposti all'aria alla luce del sole
pare impossibile contrastare
l'erosione dei venti le intemperie i crolli accidentali
i saccheggi dei barbari italiani e soprattutto le bordate
del Proprietario.
Molto meglio sott'acqua in fondo al mare
dove tutto è più calmo e le cose
che hanno tenuta sufficiente a resistere all'acqua
possono essere custodite in buono stato più o meno
in eterno. La nostra dignità e il sapore
di una vita non svenduta al Proprietario
li ritroveranno gli archeologi marini del 3000
nuovi bronzi di riace altrettanto perduti
e splendenti. Ecco l'acqua è già arrivata ai capezzoli
do l'ultimo saluto alle colline
e al ricordo dei morti d'Italia 
invano
blup

Nessun commento:

Posta un commento